DOSAGGI FARMACI

Il TDM (Therapeutic Drug Monitoring – monitoraggio terapeutico dei farmaci) è una pratica di laboratorio util izzata
fin dal secolo scorso per indirizzare il cl inico verso la personalizzazione della terapia.
L’obiettivo è quello di individuare la corretta posologia mantenendo le concentrazioni di farmaco nel sangue o nel
plasma all’ interno di un preciso range terapeutico, minimizzando la possibil ità che questo si riveli tossico o abbia
effetti indesiderati sul paziente.
Il TDM prende in considerazione diversi parametri farmacocinetici e concetti propri della farmacologia, tra i quali i più
importanti sono:
• RANGE TERAPEUTICO: concentrazione di farmaco ottimale affinché si ottenga il massimo dell’efficacia e gli
effetti indesiderati siano ridotti al minimo.
• INDICE TERAPEUTICO: si riferisce alla sicurezza di un determinato farmaco, defin ita dalla formula LD50/ED50
(LD: dose letale del farmaco nel 50% della popolazione; ED: dose efficace di farmaco nel 50% della popolazione).
• AUC (Area Under the concentration/ time Curve): rappresenta l’esposizione sistemica complessiva del farmaco.
• Cmax: massima concentrazione di farmaco raggiunta, direttamente proporzionale all’assorbimento/ infusione
del farmaco stesso.
• STEADY STATE: situazione in cui l’assunzione sistemica di un farmaco è in equili brio dinamico con la sua
eliminazione; quando si raggiunge questo stato di equil ibrio è possibile misurare un altro parametro, defin ito
Ctrough, che rappresenta la concentrazione plasmatica di un farmaco misurata poco prima di assumere la
dose successiva.

ESAMI

DIGOSSINA
Metodo
Inizio lunedi-mercoledi
Referto mercoledi-venerdi
Campione 0,5 ml di siero

FENOBARBITAL
Metodo
Inizio lunedì-mercoledì
Referto mercoledì-venerdì
Campione 0,5 ml di siero

BROMURO
Metodo
Inizio variabile
Referto 5 gg dalla consegna camp.
Campione 0,5 ml di siero

CICLOSPORINA
Metodo
Inizio variabile
Referto 8 gg dalla consegna camp.
Campione siero